domenica 29 agosto 2010

Poi ditemi ch non sono un genio

Per quanto riguarda l'impegno civico, a Vailate i giovani sono duri da convincere, ma duri come i ciucchini, e allora io e Riky abbiamo deciso di aprire una nuova sezione del blog del nostro comitato, con tanto di immagini e video: Progetto Vailate Educational...
Si tratta di campagne pubblicitarie ironiche e satiriche con cui cercheremo di far avvicinare i giovani alla politica.
A presto un video assolutamente folle che stiamo scrivendo...

Beh, dato che lunedi prossimo c'è un consiglio comunale e vorremmo più gente possibile a vederlo, abbiamo cominciato la campagna di reclutamento cittadini svegli con una pubblicità "progresso"...


Che ne dite? E' abbastanza scema da poterla spacciare per satira?

giovedì 12 agosto 2010

La mia ragazza è una pornostar

-
Io mi chiamo Ivan, ho 30 anni e faccio il manovale.
La mia ragazza si chiama Nancy ed è una pornostar.
(in realtà si chiama Annunziata, è del sud, però in famiglia l’hanno sempre chiamata Nunzia.. pssst.. non ditele che vi ho detto il suo vero nome che lei si arrabbia moltissimo!).

Non un’attricetta da quattro soldi, intendo proprio una di quelle famose, che hanno fatto tantissimi film. Nel sexy shop del mio paese, c’è un intero bancone dedicato ai suoi film, e poi ci sono tante cose che uno può comprare con la sua foto o la sua firma sopra: le mutande che si mangiano, i profumi al… quella cosa lì che piace tanto alle donne… lo stessosterone… gli oggetti di gomma per le ragazze..eheh sapete quelle cose lì che sembrano dei super pistolini..

Nunzia..ehm Nancy è molto famosa sapete? Tutte le volte che parlo di lei a qualcuno, c’è sempre chi si stupisce e poi mi tira una pacca sulla spalla, e mi dice “sìsì la conosco, la conosciamo bene tutti..”.

Certo, la vita con un’attrice famosa non è molto facile.
A volte torno un po’ stanco dal lavoro, e trovo lei che dorme sul divano, super stanchissima più di me perché ha recitato per due giorni di fila, e allora io la prendo in braccio piano per non svegliarla, e la porto nel nostro grande letto, le do un bacio sulla fronte e la lascio riposare, mentre io preparo la cena per me e sistemo un po’ casa.

Anche fare l’amore è un po’ difficile, sapete.. lei è una piena di idee, con un sacco di fantasia, mentre io sono piuttosto timido. Lei è molto brava perché capisce al volo quello che voglio fare senza che neanche io apra bocca.
Dice che conosce bene gli uomini, ma io lo so che invece mi capisce perché è innamorata di me.

L’unico disagio era quando lei urlava di piacere e mi diceva le cose belle; io sapevo che lo faceva anche al lavoro e allora non ci credevo, mi distraevo e spesso non riuscivo più a… ecco… avete capito.
E allora abbiamo raggiunto un accordo: quando lei prova davvero piacere, mi dice delle cose bruttissime, tipo “no no non andare avanti così che non sento niente” oppure “ce l'hai più piccolo di tutti quelli della Lombardia” e cose così… io capisco che lo dice perché le sto piacendo tanto, e allora m’infiammo e...

Nancy ha un cuore grande grande, lei raccoglie sempre tanti soldi che le danno al lavoro, e li dà di nascosto a tante associazioni che aiutano i poveri. Li dà di nascosto perché dice che si vergogna e io le rispondo sempre “ma scusa, perché ti vergogni se stai facendo una cosa bellissima?”.
Però lei non vuole proprio cambiare idea, e allora io faccio sempre quello che porta di persona i soldi alle associazioni, dicendo che sono da parte di un anonimo: la signorina dell'ufficio della cooperativa, tutte le volte che vede la cifra dell'assegno, mi sorride, mi strizza l'occhio e mi dice "ringrazi tanto il suo anonimo da parte nostra."... secondo me pensa che sia io il donatore misterioso.

Sono proprio tanti quei soldi, e io sono orgoglioso di Nancy perché vuol dire che è bravissima nel suo lavoro e se li merita.

Se ho mai visto uno dei suoi film?
No, non voglio vederli. Io lo so che sono tutte storie d’amore quindi lei bacia gli altri uomini, e anche se lo fa per finta io sono molto geloso, quindi preferisco non guardarli.

Ora Nancy è di là che dorme.

Com’è bella quando si strucca.
C’è quel regista antipatico che urla sempre ed è sempre nervoso, che tutte le volte la fa truccare come una specie di bambola, e le fa mettere la parrucca nera o bionda, e io non capisco: ma perché la truccate se lei è bellissima così?
E poi la mia Nancy è rossa come il fuoco, i suoi capelli sono lunghi e profumati e io tante volte mi addormento carezzandole la testa.

Nancy è una persona speciale, e non mi interessa di quello che dice la gente; io so com’è nel suo cuore ed è per questo sono innamorato di lei.
E se pensate che anche lei mi ama tanto... Cos’altro serve?
-

Gabbie, ed altre bugie.

-
Siamo fragili, ve ne farete una ragione.
Siamo uniti, ma non vi basta e coltivate l’illusione
dell’egoismo.
Siamo amanti, scellerati amanti,
ma non per questo meno liberi d’un gabbiano,
e continuate a costruire gabbie.
Siamo donne e siamo uomini,
ma vi ostinate ad  inventare classi d’appartenenza.
Respiriamo,
eppure non vi basta,
voi volete comandare.
Il fratello che uccide il fratello
è un vecchio mito superato;
la nuova tendenza è l’uomo
che uccide
il suo amore per la bellezza.
-
Roberto D'Izzia, 12/08/2010 ore 10.44

mercoledì 11 agosto 2010