martedì 29 settembre 2009

giovedì 24 settembre 2009

RadioRò 7: il sacro e il profano


-

Le sacre scritture non sono un tabù per me, ed io mi ci avventuro con tutta la mia spregiudicatezza, e...
...con la consapevolezza (oooohh che parolona) che le religioni sono solo forme molto raffinate e dotte di superstizione.

-
ATTENZIONE: HO APPENA RISCONTRATO UN PROBLEMA COL PLAYER, PERCHE' LA PUNTATA DURA 38 MINUTI E INVECE SE NE SENTONO C.A. 26, STO PROVVEDENDO A RISOLVERE LA COSA (LO SAPEVO, A SCHERZARE CON DIO PRIMA O POI SUCCEDE QUALCOSA...)
PROBLEMA RISOLTO? CREDO DI SI', ORA IL PLAYER INDICA I 38 MINUTI... SE NE ASCOLTATE SOLO 25, SCRIVETEMI UN COMMENTO A QUESTO POST, VEDREMO CHE SI PUO' FARE...



venerdì 18 settembre 2009

Unicredit, e la mia vittoria di Pirro

-
Beh, chi segue questo blog, sa dell’infinita saga di cui sono protagonista insieme (cioè contro) ad Unicredit, da un anno abbondante.
Dopo mesi e mesi di silenzio da parte loro, e di continue vessazioni per il mancato pagamento di alcune ultime rate del mutuo, finalmente il colosso, secondo azionista di Bankitalia, si fa vivo, e mi propone una mediazione.
-
Ovviamente, non si sono fatti vivi loro, ma...
una società di consulenza che opera per conto di..
una società di recupero crediti che opera per conto di..
Unicredit Family Financing Bank che opera per conto di..
Unicredit.
-
Consiste nello slittare di 10 mesi il pagamento del mutuo, che pagherò alla fine ma senza interessi alcuni, e contestualmente pagare le rate insolute in questi dieci mesi, con una mini rata da € 288,75/mese.
Eh, qualcuno di voi penserà, è un ottimo affare.
Già, peccato che nel propormi questa mediazione, si sono dimenticati un piccolo particolare: chi mi ripaga degli gli interessi passivi del mio conto in rosso che pago da un anno, per non parlare poi del terribile danno morale che ho subito in questi mesi di stenti?
Chi mi ripaga del fatto che ho una caldaia rotta, il tetto rotto, la macchina da revisionare, e non avrò comunque soldi per farlo perché oramai sono troppo sotto?
Chi mi paga la sofferenza dell’aver rinunciato alle vacanze? E di sofferenza si tratta, per uno che ama smisuratamente il mare, e invece passa l’agosto in pianura padana, da solo perchè sono tutti in vacanza…
Risposta: nessuno.
-
Avverrà tutto come se niente fosse accaduto mai.
_
Uno scherzetto di 12 mesi che mi ha tolto salute oltre che soldi, per il quale NESSUNO pagherà.
No, un momento, qualcuno che paga c’è: io, perché le mini rate da 288,75 €/mese comprendono interessi di mora che, se pur bassissimi, sono sempre interessi… sugli interessi delle rate del mutuo…
E considerando la riserva frazionaria al 2%, potrei tranquillamente sostenere che Unicredit mi ha dato dei soldi (mutuo) ma per finta, cioè senza contropartita in oro, però di questi soldi io pagherò ben 128.698,00 € di interessi in totale, e di questi interessi pago altri interessi per la mora e, oltretutto, rimanendo comunque sotto col fido, pagherò gli interessi passivi sugli interessi di mora sugli interessi del mutuo.
L’ho detto, una vittoria di Pirro.
-
La prossima volta che nasco, faccio il banchiere.
Perché?
Vi faccio due conti.
Con € 10.000, se sono una banca, posso concedere un mutuo fino ad € 500.000,00; i restanti 490.000 fantasma ce li mette “il sistema”.
Calcolando un interesse totale medio del 220% (provate a moltiplicare la rata del vostro mutuo per 12 e poi per il numero degli anni…vi spaventerete un attimino), il mio guadagno netto sul mutuo offerto, è di € 600.000,00.
In ogni caso, se qualcuno smette di pagare, gli prendo la casa, quella vera, non quella fantasma.
-
Ve lo spiego un’altra volta.
-
Con 10 mila € in cassaforte ne guadagnano fino a 600 mila. Il rapporto costo/guadagno è di 1 a 60.
-
E se fossi la BCE?
-
Dunque, con una banconota da € 500,00, che a me costerebbe € 0,30 per la tipografia, ci guadagnerei compresi gli interessi che faccio pagare agli Stati, € 507,20, con un rapporto costo/guadagno di 1 a 1690… e mi permetto anche un falso in bilancio impunito e pubblico, perché ogni anno metto sotto il capitolo spese (per i più scettici, consultabile on-line sul sito della BCE), i soldi che ho prestato agli Stati, sapendo di mentire, perchè quello è il valore nominale, mentre al capitolo spese dovrei metterci il valore intrinseco, cioè i famosi 30 centesimi per banconota di cui prima…
-
Ecco perché la prossima volta che nasco farò il banchiere.
-

giovedì 17 settembre 2009

Tu: splendido sole o piccolo insignificante satellite?

-
Guardatevi, cazzo guardatevi allo specchio, non vedete una splendida creatura?
Cosa credevate, che sono vere tutte quelle stronzate sulla malattia, sull’estetica, sulle linee rotonde, sulle proporzioni?
E le simmetrie?
Non vi siete ancora accorti che vi stanno facendo il lavaggio del cervello, per farvi credere che siete dei gusci di mollusco, quando siete tutti perle?

-
Vi fanno credere di essere dei poveri idioti, incapaci di pensare e prendere decisioni.
Il vaccino? E perché dovrei vaccinarmi? Perché me lo dici tu?
Io voglio prendere l’influenza amico, si tratta di cinque o sei giorni di febbre, starnuti e dissenteria.. preferisco trasferirmi sulla tazza del cesso piuttosto che farmi dire da te cosa devo fare.

_
Vi prendono per il culo con le loro parole e voi, voi, non ve ne accorgete nemmeno.. parlano difficile, perché sanno che voi avete un timore riverenziale nei confronti di quelli più acculturati.
E allora, il primo manichino di turno va in televisione, e dice “La peculiarità di questa proposta di legge è insita nello stesso primo comma il quale sancisce un diritto costituzionalmente assodato e inalienabile ma soprattutto incontrovertibile, che prende spunto da principi superlativi di democrazia..” e voi, eh… già vi vedo, coi vostri cervelli ormai atrofizzati che dell’intero discorso avete capito solo “proposta di legge” e “democrazia”, unite le due cose, e poi magari andate a mettere la ics sul garofano rosso, o quale diavolo di fiore si sono inventati oggi.
Sono sempre loro, li avete visti bene in faccia?
Sono quelli del garofano, della falce e martello, del fascio, dello scudo crociato. Usano simboli per confondervi, e voi vi lasciate abbagliare, soprattutto quando questi simboli assumono sgargianti colori e forme.
Usano il ritratto di un eroe cileno, usano la croce, usano una statua di donna con in mano una fiaccola, e ti dicono che quella è la statua della libertà, ma sotto quella fiaccola ci sono i B52 pieni di Napalm, prondi a bruciarvi il culo.
-
Com’è possibile che ancora non vediate la vostra luce?
Possibile che brilliate solo di luce riflessa, pianeti spenti in orbita intorno a soli fasulli e cialtroni?

-
Avete un timore riverenziale nei confronti degli uomini del clero, e quando entrate in chiesa improvvisamente vi viene da abbassare la voce; le teste chine, gli occhi sul pavimento, la voce rauca.. dio come vi siete fatti schiavizzare.
Se dio esistesse vorrebbe vedervi gioiosi, urlanti e danzanti al suo cospetto, e non vestiti di nero, silenziosi e affumicati d’incenso, come tanti filetti di merluzzo.

Se vi tamponano scendete di colpo urlando imbestialiti, ma appena vi accorgete che il pirata della strada è un prete abbassate subito la voce, e chiedete SCUSA.
-
Aprite ‘sti cazzo di occhi, avete poco da vivere. Anche se vi augurassi cent’anni, sarebbero uno sputo in confronto alla storia dell’esistenza tutta.
E voi, che galleggiate su uno sputo di vita, perdete tempo cercando di assomigliare ai loro canoni estetici?
E tutti a farsi vibrare il culo prima di andare in spiaggia, a radersi i genitali, a massacrarvi di footing e mangiare come formiche…
Gettate i vostri specchi, rompeteli, copriteli, dite basta!
Per guardarvi basta un attimo di silenzio, di respirazione lenta e concentrazione: sentirete addosso la sensazione giusta, e capirete se siete in forma o vi sentite pesanti, se puzzate o se avete i peli lunghi così.

-
Perchè non spegnete quelle maledette televisioni, e usate internet?

La televisione ti rincoglionisce, internet è interattivo e ti costringe a cercare, giocare, creare.
Ma non vedete come vi stanno fottendo i soldi? Con la pubblicità dell’acqua minerale… un calciatore ebete e un uccellino sulla spalla.. E la gente compra quella roba lì perché lo dice l’uccellino!!! O la particella di sodio !!!!!
Ma svegliatevi una buona volta, tutto ciò che esce da lì è falso, c’è uno scopo commerciale dietro.
I film forse si salvano, ma nemmeno quelli, perché i palinsesti vengono decisi a tavolino in base al momento politico.

-
Non vi viene una punta d’orgoglio, solo una punta, e la voglia di urlare in faccia al sistema un bel "Vaffanculo!" ?

_
Perché fate l’amore al buio, eh? Perché avete il culo grosso e quella scema della tv fa gli stacchetti con un lato B disegnato col compasso?
Perché vi vergognate, uomini, se raggiungete l’orgasmo in dieci minuti e non in 4 ore di su e giù?
Perché vi vergognate se vostro figlio ama un uomo, vostra figlia trema di piacere quando la sua amica la prende per mano, vostra moglie è vegana o vostro marito è buddhista?

_
Perché perdete tempo a scusarvi? Scusarvi di cosa?

-
Basta, stasera vi ho vomitato addosso la mia ira.

...che, poi, è solo un atto di smisurato amore.

-

Due gatti

-
Quello fra me e Gatto è un amore fatto di gesti semplici, disinteressato.
Le sue testate, i suoi piccoli morsi sulla mia mano, il continuo miagolio, ed il suo incessante strusciarsi su di me..
..il mio richiamo, le mie carezze, il cibo preparato con più cura di quanta ne dedico a me stesso.
Ci siamo capiti al volo, io e Gatto.
Lui non se la sente di seguirmi fino a casa, ed io per ora non me la sento di chiuderlo fra quattro mura.
Ci stiamo studiando un po’, dobbiamo capire bene come comportarci l’uno con l’altro.
Per adesso, di certo c’è solo il nostro appuntamento quotidiano, verso mezzanotte.
Vedremo come andrà a finire...
Io vivo da solo, e la mia amica S. ha ragione a dirmi che Gatto potrebbe darmi tanto, ma allo stesso tempo io potrei trovarmi in difficoltà.. sono uno senza orari, senza programmi, potrei stare fuori un fine settimana senza averlo programmato.
Potrei andare in vacanza e… chi starebbe con Gatto?
Non so che fare.
Però la sua presenza mi fa bene, e sono convinto che la mia faccia bene a lui.
Stasera sono passato davanti al luogo in cui ci incontriamo, ma stavo andando da un’altra parte; lui è sbucato fuori dal nulla e s’è messo a piangere forte, come a dirmi “Oh dove cavolo vai, sono qui, ho fame e piove!”.
Sono andato a bere il mio ginseng, ma ero in pensiero per Gatto.
Poi, tornato a casa, ho preso il cibo che gli avevo già preparato e sono andato all’appuntamento.
Non la smetteva più di strusciarsi e tirarmi le testate, anche mentre mangiava (era affamatissimo!!!).
Mah.
Come sono teneri gli animali, come si fa a far loro del male?
Come possono certe bestie di uomini abbandonare un animale che si fidava ciecamente di loro?
Non capisco.
L’uomo è cattivo, perché ha il libero arbitrio e sceglie di fare del male.
Va beh, basta così, devo andare a dormire. Sono felice di aver coccolato Gatto anche ‘sta sera.
-

mercoledì 9 settembre 2009

a modo mio

-
Quando alzi gli occhi al cielo, e la cosa più romantica che vedi è una scia chimica..
Quando cerchi una spiegazione e trovi un sorriso..
quando ti svegli piangendo, pranzi piangendo, passi il giorno piangendo, e poi per cena ti fai una carbonara, poi ti alzi di notte e fai una crèpes alla nutella..
quando ti rendi conto che il participio passato di struggere è “strutto”, ma tu gridi in faccia al destino “No! Non sarò mai un ingrediente della piadina romagnola!”..
quando ti innamori della persona sbagliata..
quando ti disinnamori della persona giusta..
quando sei gentile e ti rispondono ringhiando..
quando ringhi e ti rispondono ringhiando..
quando hai fiducia nel futuro..
quando sei stanco stanchissimo, e vorresti sprofondare nel divano..
quando vorresti chiedere alla tua collega di uscire, ma lei ha il ragazzo, e allora provi mille approcci parlando di cose banali, e lei ti da corda, ma alla fine non le chiedi mai di uscire..
quando la tua sessualità vacilla..
quando il tuo senso dell’umorismo dilaga e coinvolge tutti intorno..
quando le certezze che avevi si dissolvono in una bolla, e passi le ore a chiederti se chi ti aveva venduto tutte le bugie sulla felicità in realtà non ti stesse rifilando un prodotto bancario derivato..
quando tutti i tuoi musicisti/cantanti preferiti sono già morti e non potrai mai andare ad un loro concerto..
quando concretizzi un’idea..
quando un gatto bianco per strada, a mezzanotte inoltrata, inizia inspiegabilmente a strusciarsi su di te, e ti da i morsini sulle mani senza nemmeno conoscerti..
quando una chiacchierata ti riempie il cuore..
quando cerchi disperatamente un amore platonico che però ti capisca davvero..
quando cerchi un’avventura di sesso.. e la trovi, ma a conti fatti preferivi guardare un film di Kubrik in santa pace..
quando ridi, sì, ti diverti, ma quelle risate grasse da restare senza fiato erano un’altra cosa..
quando sei suscettibile..
quando ripensi alla tua vita, e cominci a sentire qualcosa di indefinito, come la netta sensazione di aver vissuto un sogno..
quando cominci a renderti conto di chi sei, e sei felice di esserti finalmente incontrato..
quando ti senti alieno nel senso letterale del termine..
quando pensi di dare tanto, ma ti rendi conto di essere così piccolo..
quando passi le festività in silenzio, da solo, e rifletti sul mondo e le sue contraddizioni..
quando sei forte e ti stupisci di te stesso,
quando cominci a pensare che sia tutto qui..
quando guardi il mare, all’alba, e senti le onde sbattere con calma, e c’è silenzio, e senti solo i gabbiani che stanno animando il venir del giorno, fa un po’ fresco e ti accucci in te stesso, avvolgendoti nel tuo asciugamano da spiaggia..
allora capisci che è tutto lì quel che cerchi..
quando fai tutto questo, e puoi dire "l'ho fatto a modo mio".
.

lunedì 7 settembre 2009

RadioRò per Radio Pazza n°1

-
RadioRò si estende all’infinito, anzi per un’ora, e questa volta vede protagonisti 3 speaker diversi: Rò, Nicole e Riccardo!
Questa puntata speciale sarà ospitata da Radio Pazza, che ringraziamo per l’enorme disponibilità che ci ha mostrato sin dall’inizio di Radio Rò.
Più o meno una volta al mese, faremo una puntatona da un’ora per gli amici di Radio Pazza, sperando che apprezzino i nostri sforzi!!!

Che dire.. abbiamo tutte le nostre rubriche:
“L’intervista che non esista”, con due ospiti molto particolari, ovvero la bambina Reagan e lo spirito Pazouzu direttamente dall’Esorcista;
“l’angolo di Rò” con telefonate, lettere e ospiti in studio (ci sono anche i Bee Hive di Kiss Me Licia, e ho detto tutto!);
“Sport da Rò”, la nuova rubrica sportiva tenuta da Ricc.. ehm, da un nostro inviato speciale, Saverio da Orio al Serio,
ed infine, “Bollicine”, la rubrica personale di Nicole.
..e, chiaramente, un po’ di buona musica, che non fa mai male…
Non aggiungo altro, e voi mettetevi comodi perchè state per essere proiettati nel folle mondo di RadioRò!
(se non vedete il player, cliccate sul titolo del post oppure sulla foto della nostra mascotte!)




venerdì 4 settembre 2009

Buon compleanno Freddy

-
-
Oggi avresti compiuto 63 anni.
Non potrei mai dimenticare le interminabili ore passate ad ascoltarti. La tua musica è uno dei capisaldi della mia adolescenza.
Il mio ricordo per te è una lacrimuccia che proprio non posso fermare stasera, e un sorriso per questo video, che mi ha sempre divertito moltissimo.
Ciao Freddy, buon compleanno!
-

RadioRò di notte 4: Odio

-
Le radici dell'odio esplorate da Nicole e Rò, in questa puntata notturna, impegnativa e sofferta, accompagnata da inquietanti solfeggi e disperate urla musicali...
-

giovedì 3 settembre 2009

non posso crederci, è una burla. No no non posso crederci. Ma sì è uno scherzo telefonico.

Finalmente...
signore e signori...
ladies and gentleman...
madame e messieur...
Mi è arrivata una proposta di lavoro.
ALEEEEE AOOOOO
ALEEEEE AOOOOO
.
In banca.
...
EH???
..
Sì, ho detto in banca. Una proposta di lavoro come personale allo sportello di una banca.
.
Ora, secondo voi, con tutto quello che so e che scrivo sulle banche da sempre, dovrei alzare la cornetta e richiamare il tipo che m'ha lasciato l'allegra novella in segreteria per dirgli che accetto?
.
Vedete, questo è il genere di compromesso che la vita ti chiede: mettere da parte la propria dignità, i propri principi, in cambio di pagnotta calda e sicura tutti i mesi.
.
Però, che volete farci, ho un caratteraccio, NON RIESCO A SCENDERE A COMPROMESSI CON LA MIA DIGNITA'.
Lo richiamerò, magari spiegandogli che non posso lavorare per un'associazione a delinquere, che fa parte di un sistema economico malato basato sul debito e sul signoraggio, e che mi sta rovinando la vita, come ad altre milioni di persone.
...
Ma non sprecherò nemmeno i soldi per la telefonata.

Piccola parabola del gatto Mao e dell'uccellino Cip

-
"Da che parte stai?", chiese il gatto Mao all'uccellino Cip.
"Sto coi gatti" rispose Cip, e Mao lo mangiò in un sol boccone.
-
Odiava i piccoli opportunisti pennuti.
-

mercoledì 2 settembre 2009

Ah sì? Vuoi per forza il mio CV completo? Toh, leggi, rompicoglioni che non sei altro.

-
Questa sera colloquio numero 550 (o giù di lì, sto perdendo il conto).
L'ennesima laureata in materie umanistiche scosciata e senza reggiseno (e con l'aria condizionata è uno spettacolo, chi vuol intendere intenda) che non ti saluta, non ti stringe la mano (ahhh, Paolo Villaggio, solo ora capisco il tuo Fantozzi), non legge la cosa che le metti davanti e ti fa domande a casaccio.
-
Quando, molto sarcastico, le ho detto: "Signorina, ho cambiato 21 lavori e scritto più di mille curricula, non può saltare questa fase e dirmi se avete un lavoro?", ha sgranato gli occhi, ha riletto la data di nascita, e poi...
...e poi...
.....E P O I ......
dice la cosa più intelligente dopo la teoria della relatività di Einstein: "Ma lei ha solo 31 anni, NON PUO' AVER CAMBIATO 21 LAVORI !".
-
Volevo staccarle la testa a morsi, ma lei non c'entra, è un ingranaggio del sistema.
E' come se una casa crollasse e, anzichè prendere a calci nel culo il costruttore (come stanno facendo in Abruzzo?), si prendesse un mattone e gli si gridasse "TUTTA COLPA TUA MATTONE DI MERDA!" (come stanno facendo in Abruzzo?)...
..
E va bene, ha voluto che le spedissi il mio cv completo.
Ce l'ho fatta, ho raccolto i dati dei vari curricula, e ne ho tratto una lista decisamente interessante.
Ve la propongo ma senza segnare le date... così, in ordine sparso.
Fatevi un'idea del mio livello di saturazione, e di come possa sentirmi quando mi accingo ad entrare in un'agenzia interinale, e mi viene incontro una signorina sorridente col modulo di 10 pagine da farmi compilare, e da archiviare prontamente subito dopo il colloquio.
-
LAVORI FATTI DA ME DA LUGLIO 1997 A SETTEMBRE 2009
  1. Aiuto cuoco;
  2. Braciere;
  3. Cuoco/crew trainer catena fast-food;
  4. Cassiere;
  5. Cameriere ristorante;
  6. Cameriere pub;
  7. operaio azienda tessile;
  8. operaio metalmeccanico;
  9. Addetto carico/scarico camion;
  10. Operaio edile;
  11. Assistente mastro artigiano;
  12. Customer service per Mercedes;
  13. Agente immobiliare 1;
  14. Agente immobiliare 2;
  15. Geom. di cantiere 1;
  16. Geom. di cantiere 2;
  17. Autonoleggiatore;
  18. Assistente portatori di handicap e autismo;
  19. Impiegato autonoleggio a lungo termine (2 ruoli diversi);
  20. Impiegato coop. Sociale (4 ruoli diversi).

Sembrerebbero 20 lavori e non 21, ma considerato che in un posto ho cambiato 2 ruoli ed in un altro 4, il numero di mansioni svolte in realtà sale a 24.

Chissà cosa ne dedurrà la simpatica signorina con le tette attizzate di cui sopra.