mercoledì 10 febbraio 2010

La verità

-
Cosa voglio veramente?
Come voglio vivere?
Voglio davvero fare ciò che faccio e come lo sto facendo?
E' disonorevole fare di tutto per raggiungere se' stessi?

Con queste domande vado a letto.

Tutte le sere.

4 commenti:

Maraptica ha detto...

Credo che, anche se in forme differenti, tutti facciamo a noi stessi le medesime domande Rò... :*

Io ha detto...

Sei un uomo che non sà quel che vuole in generale...

Credi di aver ottenuto tutto ma poi c'è sempre qualcosa che ti manca.

Non riesci a relazionarti con persone diverse da te.

Sei l'italiano medio che non vuoi essere.

Sei tutto e non sei nulla.

Sei un essere umano.

Punto.

liberoPensieRoberto ha detto...

1. la staticità è morte. Se raggiungi ciò che vuoi e non ti poni altri obbiettivi, perdi ogni motivo di esistere.

2. verissimo; crescendo come uomo cresce anche la mia fame, perciò mi manca sempre qualcosa. Tu sei già sazia?

3. Su questo avrei da ridire. Con quelli diversi da me ci sto proprio bene, mi piace il confronto, lo cerco sempre. Se poi ti riferisci al fatto che sono single perchè non sopporto le donne quando vogliono invadere i miei spazi.. o a parenti carogne che non voglio vedere.. beh hai ragione.

4. non sono l'italiano medio. La mia vita ha picchi straordinari in bene e in male, ed è avventurosa come quella di Ulisse; difficile che l'italiano medio possa immaginare di vivere come me.

5. Sì verissimo. Per fortuna aggiungo.

6. Certo che lo sono, ma credo comunque di non avere limiti.

7. e virgola?

IO ha detto...

Come invadere lo spazio di Roberto?

Mandargli un messaggino sul cellulare con scritto:

CIAO RO', MA SE NON MI FACCIO VIVO IO TU NON LO FAI MAI!

Sempre unico Rò, sempre!

E adesso basta.