venerdì 16 luglio 2010

Un gatto ruffiano (ma và?)



Questo è uno dei tanti gatti che popolano la corte in cui vivo, ed è l’unico che si lascia avvicinare.
S’è preso confidenza, però, ed ora tutte le volte che torno a casa lui s’intrufola, si lascia coccolare un po’, poi esce aspettando che gli porti qualche crocchetta..

Perché mi viene in mente la parola “RUFFIANO” ?

p.s.: notare alla fine del video: quando io dico "ciao", lui risponde!!!

video




2 commenti:

Maraptica ha detto...

Teneroooooooooooooo!!!! Bello paciocco ruffiano! ;)

Anonimo ha detto...

Ti ha scelto come padrone! Che dolce!