domenica 20 dicembre 2009

Nothing compares to you

Ieri t'ho vista di nuovo, ma non eri più tu.
Abbiamo cenato tutti insieme, ma.. tu, non eri più.
Non eri più quella ragazza timida che ho preso per mano ed ho stretto forte mentre decideva di diventare donna.
Io c'ero, quando diventasti donna.
Ieri sera abbiamo cenato e chiaccherato, e non eri più, e non eri tu.
Io cercavo dentro agli occhi dei tuoi occhi, cercavo te, e non ti ho trovata.
Solo un piccolo, rapidissimo sguardo, sì lo ammetto, c'è stato.
Ti ho scoperta a guardarmi con l'occhio sorridente, e con quella luce. Mi stavi guardando mentre facevo il brillante ma, dato che anch'io sono cambiato, probabilmente anche tu stavi cercando me, negli occhi dei miei occhi.
Cercavi me, o forse banalmente mi hai fissato per puro sbaglio.
La tua nuova amica appariscente, i tuoi stivali di pelle, il tuo linguaggio, il trucco, i bicchieri di vino.
No, non eri più tu.
E pensare che ti ho cercata per tanto tempo.
Ieri eri lì, a due centimentri da me, ed io sentivo ancor di più la tua mancanza.
Eh, già..
..niente può essere paragonato a te, oramai nemmeno te stessa.

1 commento:

paranhouse-hurt mao ha detto...

.. spesso è il Ricordo che ci tiene lì, come se tutto si dovesse fermare a dove l'abbimo lasciato, ma le cose vanno avanti.. sempre, se si ha la fortuna di condividere la crescita e le trasformazioni di chi vogliamo o abbiamo voluto bene.. è un bene, altrimenti il rischio è quello che hai vissuto tu nella descrizione del Post, il mio sesto senso mi dice però che le persone che Cambiano, in realtà mantengono la loro indole... quello che si è stati non lo si cancella, sopratutto nei sentimenti.. va bè, mi stò infilando in un buco troppo stretto per continuare mi sa, dovrei specificare punti che richiedono troppo tempo adesso, ti saluto :-)) ,ciao Roberto!!