venerdì 4 giugno 2010

Democrazia dal basso: ecco come la vedo io

-
Ciao ragassuoli,
ognuno di noi sa che questa Italia sta andando male, fra l'inezia e l'accondiscendenza della sinistra e la sfacciataggine della destra, e ognuno di noi sa che può fare qualcosa.
Possiamo.
Io, come ben sapete, sono squattrinato, eppure pian piano sto riuscendo a concretizzare un comitato di cittadini che propone novità all'amministrazione e, in qualche modo, la controlla.
Come dice Beppe Grillo, i migliori giornalisti del mondo siete voi!
Prendete sù una webcam, andate ai consigli, riprendeteli e poi metteteli su internet.
E' quello che faccio io con altri da mesi.
.
L'ultima azione che ho fatto è un'inchiesta sul progetto del fotovoltaico che hanno approvato martedi 01 giugno nel mio Comune; approvato all'unanimità, e sì che noi vantiamo ben due liste in opposizione.
Beh, la cosa che più m'ha fatto girare le palle è stata esser tagliato fuori come cittadino dalla discussione, perchè in consiglio si sta zitti, e soprattutto perchè hanno fatto tutto in un attimo. 
Senza incontri pubblici fra la presentazione del progetto e la votazione in consiglio, intendo.
Breve discussione e poi via, tutti con la manina alzata.
-
Ed ecco la mia inchiesta (che ho girato ai gruppi facebook delle opposizioni e del mio sindaco).. fatevi un po' voi un'idea, io non voglio influenzarvi.
-
-
POTETE FARE LO STESSO ANCHE VOI.
E ALLORA ALZATE QUEL CULO DALLA SEDIA E COMINCIATE A RIPRENDERVI LE VOSTRE VITE, PERCHè VI STANNO FOTTENDO I CERVELLI E, PRIMA CHE VE NE ACCORGIATE, VERRETE VENDUTI AL MERCATO DEL PESCE CON UN LIMONE IN BOCCA E UN SEDANO NEL CULO. 

Nessun commento: