domenica 6 giugno 2010

Seni

-
La poesia di un gesto,
il calore di un respiro, il tuo respiro caldo sul mio petto,
i tuoi seni lisci e duri a sfiorare la mia carne bruna,
sotto la tua pelle,
candida.
La poesia d'una parola,
detta un po' fra i denti, accennata soltanto,
come una specie di sussurro,
un po' dolce,
un po' spudorato,
e la tua mano che m'insegna ad amarti nel modo migliore.
Per ore,
ed ore.
-
Roberto D'Izzia (06/06/2010, ore 0.06)

2 commenti:

Maraptica ha detto...

Ogni tanto ti prende l'ispirazione eh, bravo Rò! Bellissima ;)

paranhouse-hurt mao ha detto...

belle sensazioni queste... che poi, dentro a certi momenti ci sono migliaia di emozioni che non si riescono a descrivere con le sole parole, viverle e di gran lunga più appagante.
... proprio belle certe sensazioni...

ciao Roberto :-) !!