mercoledì 5 gennaio 2011

Cogliere i frutti

-
Quante volte ho fallito, quante altre ho commesso errori di valutazione, e di quante persone sbagliate mi sono fidato. Situazioni così potrebbero indurre alla rassegnazione, ed alimentano la pessima tentazione di perdere la propria autostima.

Invece, in me l’effetto è esattamente l’opposto: più vado avanti, e più la fiducia in me stesso aumenta.
Posso immaginare di aver raccolto molte delle spine che io stesso ho coltivato, ma so con certezza che a breve comincerò a cogliere anche i frutti di tutti quei semi buoni che ho posato con amore e passione sul terreno della mia vita.

Arance succose, mele lucide e croccanti, fragole profumatissime e fichi zuccherini: di questo sarà fatta la mia vita, ed io la mangerò nell’unico modo di cui son capace, cioè con appassionata voracità
-

2 commenti:

rita ha detto...

Che bel post Rò,mi sono rincuorata io stessa.
L'augurio che ti faccio è che possa anche tu deliziarti dei frutti della tua fatica quotidiana.
Con tanto affetto e simpatia.

liberoPensieRoberto ha detto...

Ciao Rita, grazie :)
L'augurio è reciproco !