mercoledì 12 maggio 2010

Ochei ochei, alzo la bandiera bianca


Questa mattina mi sono svegliato con una telefonata simpaticissima.
Era Unicredit Banca, che si ricorda di me solo quando si accorge che non pago gli interessi sugli interessi sugli interessi del mio mutuo, che chiedo di rinegoziare da due anni.
La telefonata ha preso una strana piega, quando il tizio al telefono mi ha dato un ultimatum di 15 giorni per coprire i miei debiti, pena un'azione legale nei miei confronti.

LORO FANNO UN'AZIONE LEGALE NEI MIEI CONFRONTI?

Siamo davvero alla fantascienza, e la cosa più assurda è che non può aiutarmi nessuno; come già sapete, nemmeno associazioni per la tutela dei consumatori sono state in grado di aiutarmi (ma si sono fottuti le quote di iscrizione, ovviamente).
A questo aggiungete che fra poco passa il meccanico e mi da il preventivo per aggiustare la mia povera 600, e temo che saranno dolori.
Il fatto è che devo per forza aggiustarla; mi sono informato su internet, non ho i mezzi per raggiungere il lavoro. Aggiungete anche che ieri l'altro sono andato a pagare luce, internet ed è arrivato l'avviso per pagare il bollo di quest'anno, oltre alla bolletta del gas (tutto insieme cazzarola!).
Beh, non so voi, ma io comincio a pensare che qualcuno si stia burlando di me.

Certo, non sono stato uno stinco di santo nella vita, ne' un gran risparmiatore, ma la condizione attuale che vivo io è la stessa di milioni di italiani, quelli che vivono da soli e non hanno l'ammortizzatore sociale famiglia alle spalle.

Questa società ti impedisce di vivere.

Fra 12 giorni è l'anniversario di Paulo; non ho nessuna intenzione di finire appeso come lui, non mi passa neanche per l'anticamera del cervello, ma... come diavolo continuo a vivere se non faccio altro che tappare buchi giorno per giorno?
Basta un incidente come quello dell'altro giorno, e tutto diventa più complicato.

Sono esterrefatto.
Il mio contratto di lavoro è in bilico, me lo sento; so cosa si dice nei corridoi quando uno sta a casa troppo tempo per malattia o per incidente. Si dice che non ha voglia di lavorare, e poco importa se uno ha una malattia cronica oppure se s'è rotto la testa in macchina.

E', dunque, tutto qui?
Non ce la faccio, alzo bandiera bianca.

1 commento:

Maraptica ha detto...

...e ti rimetti alla clemenza della gente? Naaaaaaaaaaaaaaaa...