martedì 2 novembre 2010

I confini della Padania

-
Classe seconda elementare.  Cassano Magnago (Va).

“Buongiorno bambini”
“buongiorno signora maestra”
“oggi, come sapete, c’è l’interrogazione di geografia.. qualcuno di voi si offre volontario?”

Umbertino alza la mano e lancia un verso animalesco ..
- Uhh Uhh Grrr Grrr -

- oohh bravo Umbertino! Allora, per cominciare, vieni qui e segnami sulla cartina i confini della Lombardia.-
- no, brutta stronza di una maestra romana e ladrona, con la tua cazzo di cartina mi ci pulisco il culo. Se vuoi ti dico i confini della Padania arrgghh arrgghhh, bbuuarrghhghgh - 
- Ehm.. sì, va bene Umbertino, però ricordati di moderare il linguaggio, per rispetto ai tuoi compagni.. -
- io me ne sbatto dei miei compagni. Allora vogliamo cominciare o vuoi che ti dica cosa penso della repubblica eh? -
- no no, calmati Umbertino.. dimmi pure i confini della.. Pa..ehm..dania..- 
- allora, la Padania, terra di valorosi guerrieri, confina a Nord con il polo Nord, a Nord-est con i monti Urali, a Est con quel paese di merda pieno di fottuti gialli che vengono qui e aprono negozi al posto dei nostri commercianti.. - 
- Umbertino! Modera il linguaggio t’ho detto! -
- ma non mi rompere i coglioni che sei mantenuta dallo stato centrale e ladro, e fammi continuare..-

I bambini in classe sono tutti terrorizzati, e nessuno si azzarda ad interrompere Umbertino.

“allora aargrghh, dicevo, a Sud-est confiniamo con tutta quella razza di arabi terroristi che vogliono venire qui a rubarci i crocifissi dalle aule e vogliono prendersi le nostre terre e le nostre donne… 
...a Sud, confiniamo purtoppo con la terronia, dove c’è dentro di tutto: siciliani, marocchini, albanesi, egiziani, rumeni, negri.. tutta quella gente lì che mangia cous cous e non ha voglia di lavorare insomma! A Sud-sinistra..-
- no Umbertino, non si dice sinistra.. si dice?-
- che cazzo ne so, aarrrghh, non mi interrompere che perdo il filo aarggh aarrgghh ! -
- ehm.. Umbertino.. dalla parte opposta  all’est c’è l’ovest…-
- e va bene chiamalo come ti pare a te. 
Allora a sud ovest la Padania, la nostra mitica terra dove una volta regnavano gli elfi insieme al dio Odino, a sud-ovest… non me lo ricordo.. credo che la padania confina con la terra dei titani, ma non me lo ricordo.. -
- Umbertino, si dice credo che confini, non confina -
- AARRRGGGHHHH ma vaffanculo !!!! io con fini con mi ci metterò mai, capito? -

La maestra annuisce, in silenzio.

- stavo dicendo.. a per finire, a ovest la padania confina con la Juventus, e a nord ovest con la Gallia - .

Umbertino finisce il suo intervento con un rutto, sputa per terra e si gratta i testicoli. 
La maestra tira un sospiro di sollievo, poi lo guarda e gli dice:
 - b..b.. bene Umbertino, per oggi direi che basta così. Puoi tornare a posto. -


Finisce la lezione, i bambini escono per l'intervallo. 
La maestra guarda il registro perchè non ricorda con quale argomento continuare la lezione. 
Il sangue le si gela nelle vene, una goccia di sudore freddo scende dalla sua tempia e il suo cuore sembra impazzire perchè, nel registro di classe, alla voce "argomento da trattare alle ore 11.00" c'è un solo, terribile, agghiacciante titolo: "La Repubblica Italiana e lo Stato centrale".

2 commenti:

paranhouse-hurt mao ha detto...

Non vorrei trovarmi nei panni della maestra... :-)) !!

ciao Roberto !!

liberoPensieRoberto ha detto...

ci sei già amico mio, siamo già tutti nei panni di quella maestra, Umbertino ha fatto molta carriera.