giovedì 22 ottobre 2009

Foto ingiallita

-
Il freddo e il disordine di questa casa sono, senza dubbio, le immagini riflesse della mia persona.

Il freddo rappresenta la mia incapacità di emergere, di farmi una posizione di vita almeno decente, di poter realizzare i miei progetti senza indebitarmi.
Il freddo è la diretta conseguenza di una miriade di errori compiuti uno dietro l’altro e che, sommati, mi portano a non poter aggiustare la caldaia alle porte dell’inverno.

Il disordine, in un livello che mai nella mia vita avevo raggiunto, rappresenta il mio disordine spirituale e mentale, oltre che il mio semplice ozio.
Un disordine totale, che mi porta ogni giorno ad interrogarmi sulle mie scelte di vita, e mi lascia incapace di capire se sono nel giusto, con i miei ideali di libertà assoluta, oppure sono un opportunista o, peggio, un banalissimo codardo.

Perché, a vivere come voi ci vuole molto, molto coraggio.

Ed ecco le due cose messe insieme.
Il disordine e il freddo.
Buio, umidità, vestiti da lavare, piatti incrostati, l’odore della cena del giorno prima.
Dentro di me un po’ di calore, come la fiamma pilota di una caldaia, la mia per esempio, che rimane sì accesa, ma non divampa più, e non inietta calore buono nelle vene della mia casa.

Gli amici, sì, ci sono sempre, loro sono lì e nessuno li tocca.
Beh, se è per questo, anche il cielo è lì.
E nessuno lo tocca.

A volte fantastico, e mi dico: eh, se potessi oggi stesso cominciare da zero.. con le esperienze che ho adesso, chissà quanta strada farei.
Fantasie. Come si fa a cominciare da zero?
Cambiare paese? Fuggire? Bruciare i documenti?

Niente affatto.
Questi sono i miei panni e mi restano soltanto due cose da fare: lavarli, o gettarli.
...
Vado a prendere il sapone di marsiglia, và.

10 commenti:

elisabetta ha detto...

Io comincerei col fare ordine..cioè per dire che da qualche parte bisogna pur cominciare..sempre che tu voglia cominciare eh..

liberoPensieRoberto ha detto...

mmhh bò, forse sabato muovo qualcosina.......

la signora in rosso ha detto...

bravo, lava i panni, poi i piatti e quando hai finito vieni a casa mia....che c'è da stirare e passare l'aspirapolvere!

Yuki ha detto...

Cazzo, quanto ti capisco...

PAROLA DI VERIFICA: reite (forse perché continuo a reiterare?)

Paola ha detto...

Una volta in un bagno in trentino(nel quale chiaramente potevi leccare il pavimento!!) ho letto un bel cartello: "è più facile tenere pulito che pulire"...
datti da fare e poi...continua!!!
:o))
Ciao!!

Maraptica ha detto...

Salgo e ti "riassetto" casa?! Prendo poco eh?! ;) Ottimo, quando si inizia con il sapone di marsiglia, la discesa è assicurata...

liberoPensieRoberto ha detto...

x la signora in rosso
SSè, stai proprio fresca...

x Yuki
ed io capisco le cose che scrivi tu. Forse reiterare è il nostro karma. Mah.

x Paola
non ci crederai ma.. un giorno avevo pulito tuttissimo, la mia casina era così bella e profumata. poi, i problemi, i pensieri.. uno lascia una roba qua, lancia un foglio là...

x Maraptica
ah io soldi non ne do, ti puoi accontentare della mia famosa carbonara.

Maraptica ha detto...

Certo, la carbonara a me...che non mangio carne. Meno male che mi conosci eh?!

liberoPensieRoberto ha detto...

Maraptica.. mi risulta tu mangi il pesce però.. beh, faccio una carbonara di pesce spada che ti lecchi ibbaffi per un mese...

Maraptica ha detto...

Staremo a vedere.... ;)