lunedì 3 agosto 2009

RadioRò - Microsoft Word è posseduto dal demonio Pazuzu

Ciao ragasusoli, è sempre Rò che vi parla, o almeno la parte funzionante del suo cervello che ci prova.
Oggi vi parlo della possesisone demoniaca che ha colpito Microsoft Word.

Ho già contattato la conferenza episcopale italiana, più che altro per chiedere come sta il santo padre dopo aver trascorso, povero, le ferie in uno chalet in Val D’Aosta (ferie di cui ho parlato sul nostro blog).
-
Fra una chiacchera e l’altra, mi son fatto passare mons. Milingo, ed ho fissato un appuntamento per esorcizzare microsoft word.
Sì, avete capito, voglio liberare quel programma dal demonio, anche se non credo negli esorcismi.
Purtroppo ho provato con altri metodi, ma senza successo… tipo mettere i miei calzini usati sulla tastiera e far scappare lo spirito occupante per la puzza, oppure rovesciare sul pc una mistura liquida di aglio e gorgonzola, ma mi si è spento accidentalmente il pc.
Ora ci sono una ventina di mosche, con una tovaglia da pic nic, che pucciano il sedano nel formaggio fuso, depositato fra il tasto “2” e il tasto “tab”.

Dicevo, microsoft word non ha alcun senso, fa cose per le quali nessun tecnico del mondo sa dare spiegazioni.
Uno pensa che il pc, in quanto stupida macchina, debba eseguire esattamente la stessa cosa tutte le volte che riceve lo stesso comando.. e invece no: microsoft word, per gli amici M.W. Pazuzu, ogni tanto cambia le carte in tavola.
Qualche esempio? Ne ho duemila, altro che “qualche”.

Crei una casella di testo, la selezioni, fai Copia, ti posizioni sul punto in cui la vuoi copiare e fai Incolla: Pazuzu te la sbatte in un punto a caso sullo schermo.
Rifai la stessa identica cosa, pensando che la casella comparirà in quel punto, invece Pazuzu ti fa lo scherzetto, e te la posiziona in un altro punto.
Così, senza motivo.

Vuoi affiancare due caselle di testo all’interno di una casella di excel ? posizioni la prima (solo dopo vari tentativi ovviamente), poi selezioni la seconda, la trascini affianco alla prima tenendo schiacciato il tasto sx del mouse…lasci il tasto e… la seconda casella si posiziona qualche pixell più su. Ritrascini la seconda casella nel punto in cui la vuoi, e appena lasci il tasto sx finalmente riesci nell’intento, ma Pazuzu questa volta ti sposta la prima casella da un’altra parte, senza che tu l’abbia selezionata!!!

E ancora..
Selezioni tutto il testo, poi elimini gli spazi fra i paragrafi dello stesso stile, perché li vuoi creare tu a piacimento ma per comodità vuoi il testo tutto unito.
Questa operazione, teoricamente, dovrebbe avvenire solo la prima volta, in quanto hai messo una cazzo di spunta su un cazzo di quadratino che ti dice “non aggiungere spazio fra i paragrafi dello stesso stile”.
Invece no.
Scrivi, parecchio, ma di tanto in tanto compaiono gli spazi fra i paragrafi. Vai a vedere quel quadratino maledetto e… la tua spunta è scomparsa.
La rimetti. Scompare di nuovo dopo un po’.
Se non è possessione demoniaca questa, allora spiegatemi cos’è.
-
Ma non è finita…
Scrivi, e ad un certo punto le lettere spariscono, e ti trovi parole incastrate fra loro, come se si stessero ingroppando. Ci vai sopra, cerchi di porre fine a quella scena deplorevole di sesso fra caratteri, e magicamente le parole tornano dov’erano. Vi giuro che non assumo psicofarmaci, accade davvero.

E che vogliamo dire sui salvataggi pirata?
Sì, quelli che compaiono dal nulla, e ti costringono a scegliere quale versione vuoi tenere.
Come fai a capire qual è il testo giusto, se magari hai cambiato poche parole su pagine e pagine? Devi rileggerti tutto?

Non parliamo delle funzionalità del righello: hai un elenco numerato, vuoi spostare di un tab i numeretti…?
No amico, non sai nemmeno in che guaio ti stai cacciando.
Ogni volta che cerchi di spostare una riga un po' a destra, l'intera fraese successiva finisce a sinistra.
La posizione dei capoversi si sfaserà totalmente, senza la minima logica, e tu schiaccerai per sbaglio il tasto “salva”, perdendo ogni speranza di riportare il tuo documento alla bella versione iniziale.

Mentre Pazuzo se la ride, generalmente io prendo l’ultima iniziativa in cui credo che possa avere successo: tengo schiacciato il pulsante di avvio in attesa che il tutto si spenga, mando affanculo il pc e vado a bermi una birra.
-
A volte, però, non va bene neanche quella cosa, perchè compare la scritta: il programma sta per terminare: vuoi proseguire o vuoi annullare?
-
NO, MALEDETTO PC, VOGLIO SOLO CHE TU MUOIA.

2 commenti:

alice ha detto...

l'ho sempre pensato... ecco perchè unso un mac!

Gino Giano ha detto...

Hai risolto? Anche io ho lo stesso problema in più mi nasconde files che poi ricompaiono misteriosamente!