venerdì 13 marzo 2009

Pecore

Dillo, dai.
Non ti piace il blogger gentile, tu vuoi essere stupito, umiliato, offeso, scaricato, delegittimato, affanculato.
Dai, dillo, che giri in cerca di blog che ritieni “volgari”, solo per dimostrare a te stesso che sei un ribelle.
Siccome, però, ragioni come una capra appena munta, non ti accorgi che considerando un blog “volgare” ti stai automaticamente sistemando fra le persone non volgari, e la tua apparente condivisione d’intenti puzza così forte di putrido, che pure gli uccelli in cielo si stanno tappando il buchi del becco per non sentirti.
-
Dai, dillo che vuoi le emozioni forti.
-
Meglio se qualcun altro lo scriva per te.
Ma sì, che qualcun altro bestemmi al posto tuo, che sia sacrilego o satirico al posto tuo, che si sputtani e pubblichi immagini forti al posto tuo.
Ci risiamo.
Separi le immagini in forti o accettabili da quelle consone al costume comune.
Ancora quelli del gregge che pascolano con te non te l’hanno spiegato che siamo tutti figli della stessa natura? E che la creazione è una continua, casuale e banalissima combinazione di chimica e fisica?
Come hai detto?
-
Bbeeeee
Bbeeeeee
Bbeeeeee
Eh.. Non ti capisco se parli con l’erba in bocca.
Da quanto tempo aspettavi uno che mandasse tutti affanculo al posto tuo, eh?
Dai, dì la verità, che in pubblico neghi spudoratamente, ma quando sei solo/sola guardi tutti i dvd di Beppe Grillo e ti esalti come un/una deficiente.
-
Però non muovi un dito.
-
Come quella volta... te lo ricordi vero? Già.. come fai a dimenticare...
dì la verità, come ti sentivi quando quella volta il tuo collega ha urlato “vaffanculo” a squarciagola al capo per il continuo mobbing subito, e tu non l’hai difeso nemmeno dicendo "be", anche se dentro di te eri dalla sua parte, eh?
-
Bbeeeeee
Bbeeeeee
Bbeeeeee
Com’è l’erba qua, fresca?
Rumina rumina, che poi ti si mangia con le patate e il rosmarino, proprio in occasione della festa più santa dell’anno.
Come?
Non te l’hanno spiegato quelli del gregge che la tua religione va bene solo per i lupi, mentre gli agnelli come te finiscono con una patata in bocca o uno spiedo nel culo?
Ah non lo sapevi che ti stanno dando da mangiare solo ed unicamente per ingrassarti?
E dimmi dimmi, come pensi di cavartela se continui a mangiare la loro erba, eh?
-
L’erba dell’ignoranza, l’erba dell’oscurantismo, l’erba del non sapere, l’erba della non-cultura, oppure l'erba della cultura del “non”..
l’erba delle pecore come te, insomma.
-
Bbeeeeee
Bbeeeeee
Che fai, tremi?
Hai trovato tuo figlio mentre guarda un sito porno, ma dentro di te non trovi il coraggio di sgridarlo, perché lo sai che tu sei il primo maniaco sessuale di casa?
Oh, dolce mammina, con che coraggio urli a tua figlia di diciott’anni che deve smetterla di truccarsi come una puttana, se tu non hai fatto altro che sfogare la tua libido con chiunque ti offriva una birra, da quando hai compiuto 14 anni fino al giorno in cui sei diventata madre, eh?
E in che lingua fate le vostre prediche, oggi?
Ah, certo.
_
Bbeeeeee
Bbeeeeee
Bbeeeeee
-
Può una pecora guidare un’altra pecora?
Certo che può, perché la prima non sa di guidare, e la seconda non sa di essere guidata.

5 commenti:

Luna_tica ha detto...

Si, noto che sei in forma. ;-)
B_week Rò.

alice ha detto...

ah ah ah ah

la signora in rosso ha detto...

beeeeee, beeeeee,
Buona serata

liberoPensieRoberto ha detto...

ghghghgh.. grassie !

sì, sono in forma pat, sono incazzato al punto giusto, e non ci crederai... quelli del mio paese cominciano ad ascoltarmi, e credo che diventerò sindaco.

e poi si cambia registro, ma sul serio però. E si smette di belare.

Maraptica ha detto...

Bhè...cioè...bheeeeee...ehm ehm...
i primi frutti stanno uscendo fuori no?! ;)