martedì 9 giugno 2009

Elezioni miracolose

-
Prima delle elezioni (28 aprile ’09)

"…La risposta è ovvia… Non sono masochista… Il referendum dà il premio di maggioranza al partito più forte. Vi sembra che io possa votare no? Va bene tutto, ma non si può pensare di essere masochisti… non l'abbiamo posta noi, ma si può domandare all'avvantaggiato di votare no ad un vantaggio che altri gli regalano e che potrebbe essere confermato dal popolo?..."
-
Dopo le elezioni (09 giugno ’09)


"…non darò alcun sostegno alla consultazione… La riforma della legge elettorale deve essere conseguente a quelle sul bicameralismo perfetto. Pertanto, non appare oggi opportuno un sostegno diretto al referendum del 21…"
-
Penso sia addirittura inutile dire chi può aver fatto due dichiarazioni così contrastanti fra loro, scommetto che ci siete già arrivati da soli.

Nessun commento: