lunedì 29 giugno 2009

Il Codice Tiziano (Ferro)

-
Il mio amico Tizzi ha colpito ancora.
La testa?
No no, intendevo dire che ne ha fatta un’altra delle sue; parlo di canzoni senza senso e sgrammaticate.
Poteva uno come Tizzi, per non smentire la sua attitudine ad essere mostruosamente negativo, intitolare una nuova canzone d’amore “avanti” ?
Non scherziamo per favore.
Lui la intitola “indietro”.
Del resto, ancora faccio fatica a scordare pezzi allegri come “sere nere” (che non c’è tempo, non c’è scampo, mai nessuno capirà.. azz!!).
-
Ora, sfido chiunque a comprendere il senso di questa canzone: i due protagonisti sono ancora insieme?
Si sono lasciati?
Lui sta lasciando lei?
Lei sta lasciando lui?
Non importa, tanto passerà tutto come sublime poesia, e ognuno gli darà un po’ il significato che gli pare. L’altra sera in un programma televisivo ho sentito un critico dire che Tiziano è “pura estasi”.
-
È il segreto del Tizzi: scrive tante frasi su singoli foglietti di carta, le mette in un vaso, mischia un po’, infila la mano… prende un foglietto alla volta, copia le frasi in un foglio, aggiunge la doppia e la terza voce, mette qualche virgola ed ecco fatto il nuovo testo.
Un genio.
Diamo un’occhiata a questa estasi di testo:
-
Io voglio regalarti la mia vita.
Chiedo tu cambi tutta la mia vita, ora.
Ti do questa notizia in conclusione.
Notizia è l'anagramma del mio nome, vedi.
E so che serve tempo, non lo nego.
Anche se in fondo tempo non ce n'è, ma se...
-
Io già immagino la donna alla quale è rivolto questo testo, che alza un sopracciglio e pensa “Aò, ma che cazzo sta addì questo?”.
Il colpo di genio poi è Notizia come anagramma di Tiziano; egocentrico com’è, è stato un anno a cercare di anagrammare il suo nome, gli è uscito “notizia” e l’ha infilata a casaccio nel testo.
-
Cerco lo vedo.
L'amore va veloce e tu stai indietro.
Se cerchi mi vedi.
Il bene più segreto sfugge all'uomo che non guarda avanti, mai.
-
Scusate, ma questa non l’ho capita, quindi no comment.
-
La parte più bella del brano arriva adesso; è la prova concreta della mia teoria sulle frasi scelte a casaccio in base alla pesca dei foglietti dal vaso, fate attenzione:
-
Ricevo il tuo contrordine speciale.
Nemico della logica morale.
Opposto della fisica normale.
Geometria degli angoli nascosti, nostri.
E adesso! Ripenso a quella foto insieme.
Decido che non ti avrei mai perduta, mai perduta,
perché ti volevo troppo
Mancano i colpi al cuore. Quel poco tanto di dolore.
Quell'attitudine di chi ricorda tutto, ma se...
-
Qui riparte col ritornello, che vi risparmio.
Ed ora, l'utlima strofa.
Per capirla hanno ingaggiato Robert Langdon, il personaggio del Codice Da Vinci: pare sia una frase in codice della setta degli Illuminati, che svelerebbe verità incredibili sulla tomba di San Pietro in Vaticano. Sentiamo…
-
Dietro le lacrime che mi hai nascosto.
Negli spazi di un segreto opposto.
Resto fermo e ti aspetto.
Da qui non mi è possibile.
No non rivederti più.
Se lontana non sei stata mai.
-
A questo punto canta per la terza volta il ritornello, nella speranza di farsi capire dalla sua amata.
-
Ultima riflessione su questo brano che rivolgo direttamente al mio amico Tizzi: aò, Tizzi, non è che forse forse l’arrangiamento di sta canzone l’hai lievissimamente copiato da “No One” di Alicia Keys?

9 commenti:

Elly ha detto...

Accipicchia, hai proprio ragione. Mentre leggevo questo post ho deciso (scusami pc ma dovevo) di ascoltare questo brano ed è evidente la somiglianza con No one, anche se a dirla tutta, non gradisco nè uno e nè l'altra.
Carino Roberto il modo che hai di estrapolare in qualche maniera una "traduzione" alle canzoni di Tiziano Ferro, ma mi dispiace, devi studiare di più perchè per comprendere uno come lui ci vuole l'enigmista in persona (pace all'anima sua).

Ciao

:)

Maraptica ha detto...

Così si diventa dei poeti no? Scrivendo cose senza senso, così che ognuno può dare al testo in questione il senso che più gli aggrada. E tutti, tutti, (ma davvero tutti?)...si ricosceranno nelle parole che Tiziano, solo lui, ha saputo scrivere...così bene!
Sobh

liberoPensieRoberto ha detto...

avete ragione entrambe, non posso capire il genio di Tizzi.
Devo solo satrmene zitto, ed ascoltare estasiato le sua canzoni.

Che per me hanno la stessa utilità delle prugne.

la signora in rosso ha detto...

Ermetico!!!!!????

liberoPensieRoberto ha detto...

ermetico per Tiziano Ferro, considerando quant'è positivone, può essere solo l'anagramma di:
ce morite !

paranhouse-hurt mao ha detto...

Robi.. ma cosa mi combini!! sprechi un Post per Tiz.. Tiz.. Ferrrr...Tizzz.. Ferr.. TiRiziano FERRRSSOOO!!! NO NO!! non riesco a pronunciarlo correttamente neanche questa volta!! se questo vuol dire essere poeti... allora voglio essere analfabeta al 100%, per non inquinare la musica con certi vomiti mentalintestinali!!

e ovvio che la mia è una protesta simbolica, ci mancherebbe che nel tuo blog tu non possa postare quello che ti pare... ma quel "coso" che canta proprio.. eheheh!!!

Ciao Roberto alla prox amigos!!

X SarahMaraptica:@ si si.. ci riCOSCIEREMO, oppure ci riCAVIGLIEREMO o ci riPOLPACCIEREMO in Tizzzz.. Ferrrr... no niente, neanche adesso mi riesce eheheh!!

bacio SarahMaraptica!!.. te l'avevo detto che ti avrei tenuto d'occhio ihih!! mò basta però!! la smetto eeh!! cià!!

Maraptica ha detto...

@Mao: Madòòò Mao, non è che si stanno invertendo i ruoli? Ti chiamo prof? ;) Mazza se mi spii oh! Tze :P*

liberoPensieRoberto ha detto...

aò ma che state a broccolà nel mio blog?????

Maraptica ha detto...

@Mao: Schhhhhhhhhhh, è arrivato il boss...