giovedì 18 giugno 2009

Gaffes (che in italiano si traduce in ???)

-
N°1
-
Spiaggia, Agosto, Riviera del Conero.
Avevo una compagnia numerosa, anche perché frequentavo quel posto da otto anni. Un giorno qualcuno di noi presenta una ragazza nuova e, come si sa, le novità rendono sempre tutto più interessante.
Lei è carina, capelli cortissimi, occhi grandi e scuri, carnagione chiara, smalto nero su mani e piedi, qualche tatuaggio; insomma, un po’ dark, ma soprattutto mooolto interessante.
Mi avvicino, faccio il brillante, e sembra che lei apprezzi.
Mi accenna qualcosa su Milano. Io, vivendo a quel tempo praticamente attaccato alla metropoli, le dico subito “io sono di Milano!”.
A quel punto lei mi fa questa domanda: “ma sei del Leoncavallo?”.
Ora, non so dentro di me cosa sia successo; avevo interpretato male il tono della sua voce, e credevo me lo chiedesse con disgusto o diffidenza, quindi la parte marpiona e ruffiana di me volle sottolineare una presa di distanza da quel centro sociale… mi buttai sulla sabbia, feci un po’ di pantomima, e tirai fuori un “Io? Leoncavallo??? BLEAH! Ma no no no no, come ti permetti? Naaaaaa…”, e altre smorfie del genere.
Lei si fece seria.
Io finisco di fare il clown, e le chiedo “…e tu come mai conosci Milano?”.
A quel punto ricevetti la risposta più devastante della mia vita: “Io ho vissuto cinque anni al Leoncavallo”.
Volevo morire lì sulla sabbia, in quel preciso momento. Avevo dimostrato disgusto ma... non era vero!!! Non ho mai avuto nulla contro i centri sociali.. era solo perché mi piaceva lei e cercavo approvazione..
Lo specchio su cui cercavo di arrampicarmi fu molto, molto scivoloso “ah, ehm.. sì.. no.. ma guarda che non ho niente contro il Leoncavallo.. prima scherzavo eheh…”.
Lei, con quei suoi begli occhioni neri, mi fulminò.
Non mi ha mai più rivolto la parola.
-
N°2
-
...La sera prima…
-
Vengo invitato ad una festa, dove in realtà conosco solo due o tre persone. La birra scorre a fiumi. C’è una ragazza che continua a fissarmi, mi piace ma non faccio nulla. Poi mettono su un lento dei Guns N’ Roses, e ci scappa l’invito a ballarlo insieme. Lei accetta, mi stringe, e mi da i bacini sul collo.
Io vado su di giri, la prendo per mano e ci imboschiamo in bagno.
Dopo di chè l’accompagno a casa salutando tutti.
-
...Il giorno dopo…
-
Chiamo il mio amico A., che mi aveva invitato alla festa, e gli parlo di lei:
“oh, ieri mi sono imboscato con A. nel bagno ahahah",
e lui (serio) "sì, abbiamo visto tutti."
...io: "ci siamo baciati per un’ora (la versione originale è un po’ meno raffinata), poi l’ho accompagnata a casa e…”... rimango sul vago, non parlo mai dei particolari intimi, ma faccio capire insomma che la passione ha preso il sopravvento.
Poi gli dico: “devi assolutamente procurarmi il numero di quella ragazza, ieri non me l’ha dato..sai eravamo intenti a fare altro ahahah…”.
Rispose lievemente seccato: “ma scherzi? A. è mia sorella. Ora te la passo.”, e la chiama.
Volevo sparire dalla galassia.
E per fortuna che non gli ho raccontato proprio tutto quello che io e sua sorella (sua sorella!!!!!!) abbiamo fatto in bagno.

13 commenti:

Maraptica ha detto...

Così impari a fare l'egocentrico! Ben ti sta! :)

lila ha detto...

cosi impari a fare l'egocentrico- come dice Maraptica

Anonimo ha detto...

ciao, sono capitata per caso in questo blog ,vi saluto ciao-divertente

lila ha detto...

uffa non sono pratic ,come faccio per inserirmi con il mio nick-lila

liberoPensieRoberto ha detto...

ALLORA VENGO LIIII' ???!!!
Che sono egoentrico me lo posso dire solo io VA BENE ???!!!

Lila.. credo tu debba farti un account google. Cmq così va benissimo, cioè si legge il tuo nick.

Anonimo ha detto...

ahahah liberopensieroRoberto,allora sei anche permaloso,oltre che egocentrico ahahahahah,pero' sei molto bravo a scrivere e divertente

Anonimo ha detto...

l'anonimo sono io lila, come potete vedere non ho capito bene come si fa

liberoPensieRoberto ha detto...

lila, ma come hai fatto le due volte che ci sei riuscita?
Misteri...

comunque, io peromaloso?
IO PERMALOSO?????
EEEHHHH???!!!!!!
ehm..
Beh, può darsi...
Grazie del complimento! (e fu così che gonfiò come un pallone e nacque il tipico pallone gonfiato)

paranhouse-hurt mao ha detto...

Dai Rò... meglio la N°2 come gaff!! decisamente!! eheheh!!

ciao.

Malex ha detto...

Domanda...A. è tuo amico e non sai della sorella? :-p

liberoPensieRoberto ha detto...

Mao:
:PPPPPPPP

Malex:
a tutto c'è una spiegazione.. facevo teatro con lui da appena due mesi, non lo conoscevo benissimo ma soprattutto NON MI AVEVA MAI PARLATO DELLE SUE DUE SORELLE !!!!
(che ridere magari era geloso e non voleva farmele conoscere...ed è stato punito ahahahahahaha)

Elly ha detto...

Leggerti è diventato il mio passatempo preferito :)
Ma questa poi mi ha fatta cadere dalla sedia dal ridere ;)
Così imparate voi ometti a raccontare le vostre prestazioni agli amici :)
Ciao

liberoPensieRoberto ha detto...

elly...
sai la cosa che più mi ha salvato dal disastro totale?
E' che proprio di carattere non parlo delle mie prestazioni, per così dire, agli amici; però in questo caso ero contento, e volevo condividerlo col mio amico.. e menomale, come ho scritto, che non sono entrato nei particolari.....

:PPP