giovedì 11 dicembre 2008

Curriculum vitae, cacciavite e bullone.

Nome: Roberto
Cognome: D’Izzia
Età: quella giusta per il sesso migliore
Città: non importa, tanto ne cambio una ogni sei mesi
Titolo di studio: maturità conseguita in “assaggiatore di carbonara”
Lingue conosciute: italiano, siciliano, un po’ di genovese, napoletano. Ah, tedesco, olandese e svedese, ma queste le conosco solo in pratica.. cioè.. ecco..
Corsi frequentati: corso di “suonatore professionale di zucchine abruzzesi”, corso di “dialogo irrazionale” (sono uscito con il massimo dei voti), corso di “approccio spudorato a donne single dove si balla il latino americano”, corso di “fruitore disinvolto di seghe mentali altrui”, corso di “imprecazioni cirilliche per eiaculazioni non interrotte al momento giusto”, corso di ”elaboratore professionale di bugie buone e meno buone”, corso di “comunicazione con ragni, mosche ed ulteriori insetti che girano per casa” e poi... basta. Ah no, ho appena concluso anche il corso di “ricercatore professionale di storie amorose incasinate”.
Conoscenze informatiche: “super mario bros”, “street fighter II” , “pac-man”, “bubble buble” e il mitico “wonder boy”.
Attitudini: mi piace stare a letto a perdere giornate intere, mangiare spropositatamente a qualsiasi ora, guardare lo stesso dvd due volte di fila senza pausa, fare sesso fino allo sfinimento dei muscoli dell’addome, camminare sotto la pioggia, camminare sotto il sole, camminare sulla neve, ma più di tutto stare a letto. Ah l’ho già scritto?
Esperienze lavorative: facchino dell’hotel c. p. di san donato milanese, dove vedevo lo schifo che la gente lascia in camera dopo essere stata con gli/le amanti; schiavo della ditta di trasporti MIT, dove scaricavo camion per 12 ore senza pausa, e in più alla fine del turno mi vestivo da sbirulino e davanti all’ingresso cantavo “compramii, io sono in venditaa, e non mi crederee irraggiungibileee”; braciere per un ristorante a milano, dove per la maggior parte del tempo aprivo sacchi di carne entrècote pieni di sangue, e li ripulivo, strappando con le mani tutti i nervi ed il grasso; agente immobiliare per la Gabetti op.imm., che dopo tutte le mie maledizioni finalmente è fallita; impiegato sottomesso per la società L.R. dove lavoravo accompagnato sempre dalla voce di Paolo Villaggio in sottofondo che diceva “ecco l’impiegato d’izzia, sommerso da una montagna mostruosa di fatture, che saluta umilmente il temibilissimo megacapo lup.mann.gran figl. Di putt. Ingegner Romagnoli".
Operatore jolly presso ristorante Mc Donald's dove ho capito cosa vuol dire non potersi staccare dal turno e pisciarsi addosso mentre si lavora;
Ah, ho fatto anche lo schiavo di mio fratello come operaio nei cantieri dove avevo gli stessi diritti degli ebrei sottomessi dagli egiziani. Aspettavo da un giorno all’altro mosè che mi liberasse, ma ho fatto in tempo prima a volare dal primo piano, poi però è sceso direttamente Dio, data la bestemmia particolarmente variopinta che avevo tirato fuori in quell’occasione.
Hobby: allevo ragni nello spazio fra i vetri delle finestre e le persiane esterne (e li chiamo tutti Jack), bevo una pinta di birra al mese ma poi mi faccio fermare dai carabinieri proprio quella volta, mi piace perdere i pullman sempre allo stesso modo: arrivo in anticipo alla fermata, decido di bere un caffè al bar, e torno alla fermata quando si vede già il mio pullman all’orizzonte.. che è appena passato.. , colleziono spaventose figure di merda con le ragazze, ma lo faccio solo perchè dopo un paio di anni le uso per far ridere la compagnia.
Che lavoro vorresti trovare?
Fondamentalmente non vorrei fare niente tutto il giorno, e ricevere lo stesso una busta paga da 1200 €/mese.
Un altro lavoro che vorrei fare è l’attore porno. Come controfigura di un sex toy.
--
SONO ASSUNTO???

1 commento:

ValeTata ha detto...

mi sto scompisciando dalle risate!!!! sei un mito!!!!