martedì 16 dicembre 2008

I miei ragazzi sotto esame..

Oggi, il gruppo di cui sono stato docente di comunicazione per ben 90 ore, è sotto esame. Una rappresentante della provincia di Cremona è venuta per ufficializzare il tutto, perché questi corsi sono stati patrocinati appunto dalla provincia.
Mi fanno una tenerezza infinita, sono arrivati zitti zitti, chiusi nelle loro giacche, molto impauriti e tesi; di solito arrivano scherzando, parlando ad alta voce, salutando con larghi sorrisi..
Loro sono un gruppo veramente eterogeneo, sia per età, sia per storie e difficoltà personali; sono stati degli allievi perfetti, per quanto riguarda il mio corso, molto reattivi e propositivi, ed ognuno di loro, lo so, ha superato di molto i propri limiti relazionali.
Una bella soddisfazione.
Credo di aver instaurato con loro un rapporto assolutamente aperto, anche perché per insegnare “fondamenti di comunicazione” un relatore chiuso sarebbe stato decisamente poco adeguato.
Con loro mi sono messo in gioco anche io, e sono cambiato in questi mesi grazie alle loro critiche o reazioni.
Ho cambiato più volte il mio metodo nell’arco del tempo, e la cosa che mi ha molto colpito, è che loro non solo l’hanno percepito, ma sono pure venuti a ringraziarmi per questo : “abbiamo visto che sei cambiato, volevo ringraziarti anche a nome degli altri perché ci hai fatto sentire a nostro agio”.
Ora sono nell’ufficio accanto al mio, a fare l’esame.
Spero con tutto il cuore che l’agitazione non giochi loro brutti scherzi, ma soprattutto che questo corso li aiuti un po’ nella loro vita, che per tutti loro è piuttosto complicata.
Il corso comprendeva altre materie, insegnate da altri miei colleghi, eppure io li sento i "miei ragazzi".
Questa esperienza è fra le più costruttive della mia vita.

1 commento:

Star ha detto...

Prof, ma alla fine l'esame com'è andato??