martedì 21 aprile 2009

Tattarattatattatà: pubblicità

  • La mia banca fa la differenza: si fanno tutti la lampada.
  • La mia banca fa la differenza: al posto di passamontagna e pistola usa l'euribor.
  • La mia banca fa la differenza: quando deposito anzichè prelevare mi fanno i grattini dietro l'orecchio destro.
  • La mia banca fa la differenza: è fra le più ricche d'Europa, ma quando lavoravo per loro a Natale non davano nemmeno un panettone (questa è vera).
  • La mia banca fa la differenza: vedi? galleggiano anche senza nuotare.
  • La mia banca fa la differenza: quando chiedi un piccolo prestito ti accolgono con un sorriso, che poi diventano due sorrisi, poi scoppia a ridere l'intero ufficio, e finisce tutto in una grassa risata generale.
  • La mia banca fa la differenza: nessuno di voi ha un direttore donna, giovane, bella, mora, con le coscie lunghe rigorosamente senza calze e le unghie dei piedi laccate di nero (anche questa è vera).
  • La mia banca fa la differenza: ha prestato i soldi anche al creatore che voleva rifare un pezzo di universo (ampliava la cubatura del 20%), ma lui non riusciva più pagare ed ha dovuto cedere una quindicina di galassie.
  • La mia banca fa la differenza: la porta d'ingresso fa "BIIP" quando hai del metallo addosso, mentre se hai già qualche problema finanziario comincia a suonare la Cavalcata delle Valchirie di Wagner.
  • La mia banca fa la differenza: conosco una ad una le stagiste del call center di Roma, quelle che mi chiamano tutte le sere per ricordarmi che devo pagare il mutuo.
  • La mia banca fa la differenza: quando urli in faccia ad un loro operatore che sono ladri perchè, a conti fatti, prendono il 200% di interessi, lui ti sorride, ti strizza l'occhio e ti dice "dai, non faccia così, si calmi. Adesso lei torna a casa, si fa una bella doccia, va a riposare, e vedrà che domani si sentirà meglio."

1 commento:

paranhouse-hurt mao ha detto...

....non so se ridere o piangere sai, ma non ho davvero più parole per descrivere il mio disappunto, ho letto anche i Post precedenti, che vergogna Signori e Signore....che squallidissima vergogna!! Prima o poi succederà che anche in Italia scoppierà una rivoluzione (mi auguro di no!)... ma quel giorno, dove se li metteranno tutti i loro interessi?? e i direttori di banca, saranno ancora così tranquilli la notte??....

Ciao Roberto, mi fermo qui con i commenti, se no m'incazzo!!!