mercoledì 22 luglio 2009

L’ironia è ironia, che c’entra con la commiserazione?

Premessa (meglio essere chiari): ognuno è libero di scrivere ciò che vuole e come vuole, queste sono solo riflessioni personali.

Capisco perfettamente che fra blogger ci si sostiene, in qualche modo; è l’aspetto più surreale di internet, del resto, dove ci sono persone che nella realtà sono sensibili e aperti come un surgelatore Indesit, ma quando sono in rete sono dolcissime e comprensive.
Comunque fa piacere ricevere parole di conforto, e per carità, bisogna dare a queste il valore che meritano, perché c’è gente che non riceve nemmeno quelle.

Una cosa che, però, mi è ancora oscura, è come mai arrivano parole di conforto quando scrivo post sotto l’etichetta “battute agghiaccianti” o “leggerezza” o “satira”.
Il paradosso sta nel fatto che magari sto attraversando una situazione complessa, reagisco perché mi piace vivere, faccio battute e scrivo post allegri, e mi sento dire “poverino” o “tirati su”.
Più di così cosa dovrei fare, vestirmi da sbirulino e girare video in cui urlo “Uni dui tre! aaahhhhhhhh” agitando braccia e gambe come un pirla… ?!

Voglio dire, uno rischia di essere spronato quando è un po’ giù, scrive post negativi e tristi, ma se uno fa un post ironico, che senso ha dirgli “dai, prendila con ironia” ?
E questa cosa minchia ti sembra, mi viene da rispondere, un testamento biologico?

È piuttosto normale che per fare dell’ironia si prendano in esame situazioni paradossali o tristi, altrimenti che ironia ci sarebbe da fare? Charlie Chaplin faceva ridere quando camminava e cadeva, non quando stava seduto (va beh, lui era un genio e faceva ridere anche da fermo..).

C’è poco da ridere se tutto va bene. È una noia mortale.
Vi farebbe ridere se scrivessi una cosa così:
La guardai negli occhi, le dissi “ti amo” e mi rispose “anche io ti amo”… ?
Secondo me farebbe più ridere così:
la guardai negli occhi, le dissi “ti amo”, lei fece un piccolo rutto e mi rispose “ma quanto aglio c’hai messo nei peperoni?”…

S’è innescato un meccanismo diabolico per cui se scrivo la seconda versione, quella ironica, sicuramente qualcuno mi dirà “dai, poverino, tirati su” o “vedrai che ne trovi una più sensibile”..
-
..MA ERA UNA BATTUTAAAAAAAA....
-
Vi devo fare una confessione sconvolgente: non ho vissuto tutte le situazioni paradossali su cui ironizzo (fortunatamente aggiungo).
Sono un osservatore, da sempre; guardo la gente, ascolto le storie degli altri, leggo i racconti degli altri.. e ne traggo spunto per le battute che scrivo.
Nella raccolta che qui ho pubblicato intitolata “bastardo dentro” ci sono ben cento freddure.. mica riguardano tutte me per fortuna!
La mia riflessione (e qui affondo lo stiletto), è che aleggia un’aura di pessimismo, tristezza o disillusione fra i blogger, anzi fra le persone di questa società, per colpa della quale si proietta sugli altri la propria frustrazione.
Mi spiego?
Meglio và.
Ho sentito dire a una ragazza che conoscevo “Poverino!”, vedendo Fantozzi costretto a mangiare il gessetto del biliardo.
A me invece una cosa così fa schiattare dal ridere, e non perché sono un imbecille; rido perché condivido quella condizione, rido perché so quant’è umiliante il mondo del lavoro in Italia, rido perché anche io ho preso le gomitate sul pullman (la 93 a Milano è devastante) e sono saltato giù, rido perchè mio fratello era un cacciatore e ho visto coi miei occhi le scene dipinte da Paolo Villaggio sull'apertura della caccia...
..rido perchè prendo la vita con ironia, non perchè voglio morire!

Per questo Fantozzi mi fa ridere. Per questo Chaplin mi fa ridere, anche se descriveva situazioni al limite della disperazione umana (Il monello, La febbre dell’oro, Tempi moderni ecc..).
Per questo alcuni veri comici mi fanno ridere quando parlano dei rapporti di coppia che vanno a male.

E voi? Che ne dite?
Se vi scrivo: ‘sta mattina mi sono alzato col sorriso sulle labbra, poi ho visto il calendario, e non era sabato.’…nel vostro intimo sorridete o vi viene da scrivere “poveriiiiiiinooooooo”, “su con la vita”, “prendila con ironia” “dai che la settimana passa in fretta” … ???

16 commenti:

ALEPH ha detto...

OH CAZZO!!!! Ma non ti va mai bene niente!!!! Ma poi...ndo stanno sti commenti con scritto 'poverino tirati su? ', mica li vedo, son data giu giu a vedere, niente!

liberoPensieRoberto ha detto...

ho un'ottima insegnante direi

;)

liberoPensieRoberto ha detto...

menomale che ho sprecato le prime 11 righe per attutire i toni...

aleph ha detto...

ahahahhaha

liberoPensieRoberto ha detto...

:D

Kat ha detto...

sei il solito maschietto rompiballe e lamentoso!!!!!!!!!
e aggiungo: poveroooooo......

cmq a me fantozzi fa pena.....però mi fa morire la tipa che rutta!!

(le donne che ruttano mi han sempre affascinata)

Maraptica ha detto...

Uhm... "Dai tirati su"... ciòè, volevo dire.. "Su con la vita"... mi correggo... "prendila con ironia". Ok, la dico giusta: "Vai a cagare a Robbbè!!!" ;)

Rita ha detto...

Rispetto il tuo modo di essere e di esprimerti Roberto,a me non verrebbe da dirti:'Dai,Poverino.ecc...'
Ognuno ,come dici tu,è libero di essere e di reagire alla sua maniera;trovo anzi che sei un attento osservatore,anche ironico sì,e questo non posso che apprezzarlo perchè anche io come te,nelle mie vicissitudini quotidine (e chi non le ha poi,va anche detto) cerco di non essere pessimista,di non vedere nero e tutto buio,ma cerco di vedere il positivo,di intravedere la luce,che se si ricerca,c'è sempre.
Con stima e apprezzamento della tua persona,Rita

liberoPensieRoberto ha detto...

x kat
ciaooooooo ma che fine avevi fatto?
Oh se vuoi prendo una mia amica, la imbottisco di birra, la registro mentre rutta e ti mando il video...

x maraptica
OOOOHHHH FINALMENTE UN COMMENTO SINCERO!

x Rita
sono lusingato, non so quante delle persone che mi conoscono riescono a sopportarmi...figurati a stimarmi :)))
p.s.: non diciamo a nessuno che t'ho pagata per questo ben commento, ochei?

alice ha detto...

... poverino!

liberoPensieRoberto ha detto...

uè alice..
VENGO LIII?????
dobbiamo fare a capocciate????!!!!

Elly ha detto...

Ma sei così anche con i tuoi amici?
Sei puntiglioso, un pò egocentrico, permalosetto. Ti indispettisci per nulla.
Non ti si può dire mai nulla. Da adesso non posterò più commenti!



P.S.: sempre se riesco a frenare il mio impulso biologico di mettere il naso negli affari degli altri :)

Maraptica ha detto...

Elly mi permetto di rispondere io: Ebbene si, lunatico, egocentrico, puntiglioso... echipiùnehapiùnemetta. Confermo in pieno ;)

liberoPensieRoberto ha detto...

venghino sssignori e sssignore venghino
stesera spariamo minchiateee

venghino sssignori e sssignore venghino.....

p.s.: maraptica, lunatico quando uno cambia umore senza motivo, giusto?

Maraptica ha detto...

Lunatico quando uno cambia umore e decisioni ogni mezza giornata. Può avere anche tutti i motivi che vuole ;)

Elly ha detto...

Bene, quando si sparano cazzate io arrivo sempre a proposito...