venerdì 17 luglio 2009

Odio gli aforismi (degli altri)

-
Premesse:
1. Aforisma vuol dire: breve massima enunciante una regola pratica o una verità
2. Rino Gaetano dice che, escluso il suo cane, “..tutti gli altri son cattivi, pressoché poco disponibili, miscredenti e ortodossi di aforismi perduti nel nulla..”.
3. Scrivo aforismi perchè sono incoerente dalla nascita; in nursery una volta ho pianto perché avevo fame, ma quando mi hanno portato da mia madre per poppare, ho detto all’infermiera “no grazie, oggi salto”.
-
Fatte queste premesse, ora vi elenco un po’ di aforismi inventati sul momento.
-
  • Avere una donna per amico non ti fa venire voglia di cantare come Battisti.
  • Se sei omofobo rilassati, è più eccitante.
  • Quando vien la sera e le donne indossano il pigiamino leggero di cotone, agli uomini si offusca la mente e cominciano a grugnire.
  • Se un lavoro non ti piace, ricorda: è dentro di te che troverai la serenità. E ricorda anche di spedire qualche curricula.
  • La guerra serve per capire quant’è preziosa la vita.
  • Il petrolio serve per capire quant’è preziosa la guerra.
  • L’amore per la natura è direttamente proporzionale al proprio tornaconto.
  • La fede in un dio invisibile che manda profeti illuminati sulla terra, si trasmette per via orale ed è altamente infettiva.
  • La busta paga è la valutazione arbitraria ed univoca del tuo impegno quotidiano.
  • Il sesso è un antico linguaggio. (quando trovo ‘sti giochi di parole mi complimento da solo)
  • Due uomini e due donne fanno ben sei combinazioni sessuali:
    1. uomo solo, uomo solo, donna sola, donna sola;
    2. uomo-donna, uomo-donna;
    3. uomo-uomo; donna-donna;
    4. uomo-donna-uomo; donna li guarda e si tocca;
    5. donna-uomo-donna; uomo li guarda ma cerca sempre di intromettersi;
    6. uomo-donna-uomo-donna tutti insieme.
  • La vera amicizia è come il vero amore: un ologramma in 3D.
  • Se sei bello ti tirano le pietre, se se brutto ti tirano le pietre, qualunque cosa fai, ovunque te ne vai, tu sempre pietre in faccia prenderai (scusa Antoine);
  • Il lavoro nobilita l’uomo, l’amore lo rende felice. Nulla, però, lo soddisfa.
  • La parola Evoluzione riferita all’Homo Sapiens, è l’ossimoro più pronunciato nel mondo.
  • Certi santi fanno miracoli solo dopo essere morti, a scanso d’errori.
  • L’amor fra l’uomo ed il cane è bene che si limiti alle coccole; per il resto ci sono le gambe del tavolo.
  • Se Caino e Abele fossero stati semplici amici, non sarebbe successo quello che è successo.
  • Impara dagli anziani, loro hanno nuovi errori da trasmetterti.
  • Il tuo nemico sei solo tu; quell’altro è nemico di sé stesso. Tecnicamente dovreste allearvi.

2 commenti:

Elly ha detto...

Non lo smetterò mai di dire: secondo me sei dopato!

:)

ciao

Rita ha detto...

Sei veramente 'sui generis' Roberto!
E' bene avere e mantenere la leggerezza e gli accostamenti mentali per fare della sana satira,mi piacciono.