mercoledì 21 gennaio 2009

Domanda lunghissima:

Perché sono tagliato fuori da lavori come giornalista o addetto alla selezione del personale o sceneggiatore solo perché non ho la laurea ma la gran parte dei laureati che conosco non sa l’italiano, ne scritto ne parlato, non sa minimamente comunicare, non ha fantasia e, soprattutto, ha il tatto e la sensibilità di una tapparella?
A voi lettori la risposta.

3 commenti:

alice ha detto...

senza parole...

incognita7 ha detto...

forse perchè tu NON sei un lecchino
un raccomandato
un ruffiano
un paraculo..ecc..ecc..
se fossi una donna magari "dandola" via potrebbe uscire un posticino da giornalista!!!
purtroppo al giorno d'oggi funziona cosi...

liberoPensieRoberto ha detto...

Sai, incognita, la situazione di cui parlo nel post è addirittura peggiore: non posso nemmeno fare il colloquio per quei lavori perchè non ho la laurea...
Cioè non ho nemmeno la possibilità di fare il paraculo o vendermi per far carriera.
Io, come tutti i diplomati, ovviamente.