lunedì 26 gennaio 2009

INDOVINA CHI – SCOPRI L’IDENTITA’ DEL CAFONE

Niente faziosità, ve lo giuro.
Vi riporterò una frase d’un politico senza dire chi è, di quale schieramento o di quale Stato.
Quando gli è stato sottoposto il problema delle violenze sessuali alle donne nel suo paese, questo politico ha risposto dicendo:

Anche in uno Stato più militarizzato e poliziesco cose di questo genere possono sempre capitare... non si puo' pensare di mettere in campo una forza tale da evitare il rischio: dovremmo avere tanti soldati quante sono le belle ragazze. Credo che non ce la faremo mai.

Chiedo scusa alle donne dell’intero pianeta per questa frase oscena.
Offende le belle ragazze perchè sottointende che ispirano violenza sessuale, ed offende le meno "belle" perchè.. in pratica vuol dire che sono così cesse (secondo quel politico) che non corrono il rischio di essere violentate.

Allora, care lettrici e cari lettori, chi potrà mai essere secondo voi l’autore di una battuta così brillante?



6 commenti:

Kat ha detto...

è mica lo stesso che per risolvere il problema lavoro ha proposto ad una ragazza di diventare sua nuora?

roby, il napoletano deve diventare lingua mondiale, è destino....

carina la tua dimore, ho sempre amato le case a due piani!!
la mia è più ordinaria:ingresso in salotto, se fai due passi cadi sul divano, allora giri a destra e trovi la cucina, apri il frigo e lo trovi pieno di salumi e formaggi....torni in salotto e sulla stessa parete dell' ingresso cucina, trovi l' ingresso "stanza del casino", tra le due porte, di fronte al divano, c' è il mobile tv. aggiri il divano perchè tra lui e tv c' è il tavolino su cui mi siedo per scrivere al pc(che è collegato alla tv)perchè sono cecata, ed entri nella stanzina calpestando un puzzle da 9000 pz ancora nemmeno a metà, dai una testata sul cavalletto per dipingere e ti accasci sulla panca per fare pesi che abbiamo aquistato ad agosto per usarla fino a settembre. ora è un fantastico reggi ferro da stiro.... tutt' intorno a te scaffali di libri e fumetti, sulla parete destra il mobile della vecchia camera del mio man che fa un pò da sgabuzzino. uscendo da questa stanza se con la manina tocchi la parete di destra la trovi vuota per tre metri, poi c'è la spada.
dopo la spada un corridoio anche lui scaffalato porta nella camera da letto ed in bagno!!

forse mi sono dilungata....

liberoPensieRoberto ha detto...

azz sembra il percorso del gioco in scatola Brivido...
e dove si butta il teschietto?

:)

streghetta ha detto...

Non sarà mica quel simpatico ometto che, dopo la fuga dei clandestini ha detto che stavano solo andando a bersi una birra?

liberoPensieRoberto ha detto...

eh streghetta... temo abbiate indovinato.
E' mister cucù.

Luna_tica ha detto...

Ultimamente sei un fiume in piena..
..ti leggo sempre con attenzione.
Una abbracciatona.

liberoPensieRoberto ha detto...

già, un fiume in piena.. spero di non essere il Po, altrimenti mi ritrovo con pantegane di un metro e mezzo in ufficio...